blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


INTERVENTI CON PAROLE CHIAVE 'RIMINI'
 
Domani il via alla MOLO STREET PARADE. Ritorna a grande richiesta

Molo street parade

Il grande ritorno della MOLO STREET PARADE che accende Rimini sabato 29 giugno. Tanti appuntamenti tra musica e gastonomia in un ricco programma da non perdere !

Un ‘palcoscenico’ affacciato sul mare ed uno sulla terraferma per un chilometro di molo e uno di lungomare: è questo lo scenario mozzafiato della Molo Street Parade edizione numero 8.


Sabato 29 giugno il porto di Rimini torna a trasformarsi nel più grande e suggestivo ‘club en plein air’ della riviera romagnola. Torna Holi Dance Festival: il più grande festival dei colori, ispirato alla tradizionale festività indiana che, celebra l’arrivo della bella stagione. Nella spiaggia libera in piazzale Boscovich si alterneranno spettacoli, animazioni, musica elettronica con djs ed artisti nazionali ed internazionali, band che, faranno da colonna sonora alla “battaglia dei colori”. Un conto alla rovescia, ogni ora, scandirà i tempi dei lanci delle polveri colorate composte da un colorante alimentare in polvere di talco, senza utilizzo di elementi chimici. Il tutto accompagnato da maestose scenografie, elefanti giganti e show a tutto color.

Dopo l’anteprima sulla spiaggia a base di musica e colori, prenderà il via la vera e propria parata musicale sul porto. Grande news di quest’anno: i sei pescherecci affacciati sul mare si trasformeranno, dalle ore 14, in grandi ‘consolle’ galleggianti per ospitare 50 djs di fama nazionale e internazionale in uno degli scenari più suggestivi e identitari di Rimini, mentre sulle banchine del molo i pescatori serviranno sui loro piatti il simbolo della cucina locale, il pesce azzurro. Solo l’area spettacolo sarà a pagamento.

Sulla banchina protagonisti i pescatori
La ‘tavola gastronomica’ quest’anno propone piatti per tutti i palati. Dall’emblema culinario: il sardoncino, pescato, pulito e cucinato, alle polpette vegetariane, dal pesce crudo con riso e verdure al fritto di pesce serviti assieme all’immancabile piadina. Anche quest’anno tutti i locali dell’area da via Destra del Porto, fino alla rotonda di piazzale Fellini, realizzeranno vere e proprie piazze per proporre il meglio dell’intrattenimento culinario.
divieti

Eat Parade, l’area Street Food ad ingresso libero, si amplia ed aprirà venerdì 28 giugno alle ore 17. Tre punti enogastronomici: rotonda di piazzale Fellini, lungomare Tintori ed area del Faro di Rimini.


DOVE: 1 KM DI MOLO + 1 KM DI LUNGOMARE
CHI: 50 DJS + 50 PESCATORI
EVENTO: DJ SET, 2500 KG DI SARDONCINI, FOOD TRUCK
QUANDO:
Venerdì 28 giugno Eat Parade : area Street Food dalle ore 17:00 - ingresso gratuito
Sabato 29 giugno Molo Street Parade dalle ore 10:00 - ingresso a pagamento solo area spettacolo 10,00 €.
Accesso all’area spettacolo per cui è previsto il ticket: i minori di 14 anni devono essere accompagnati da un genitore o da un tutore legale.
Il biglietto d’ingresso dà luogo ad un solo accesso. Una volta usciti dall’area dell’evento non sarà possibile rientrare utilizzando lo stesso biglietto con nessuna eccezione.
Area Eat Parade Gratuita

Acquista il tuo biglietto ONLINE o in loco il giorno dell’evento




di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 28/06/2019 12.39.35 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: molo street parade rimini eventi a rimini
 
Inaugura domani a Milano lo "Spazio Espositivo Italia Liberty"

Invito

L'associazione ITALIA LIBERTY, ente nazionale di promozione sociale in occasione dei primi quattro mesi dalla costituzione ha deciso di aprire lo "Spazio Espositivo Italia Liberty" in via Aosta 17, proponendo al pubblico un ricco programma di eventi culturali, mostre, conferenze e workshop che animeranno la struttura dal 24 maggio in avanti con la prima rassegna fotografica: "Il Liberty. Una finestra sull'architettura".

Il nome scelto, Spazio Espositivo Italia Liberty, voluto dai soci fondatori: il presidente Andrea Speziali, Luigi Matteoni, Darko Perrone, Marisa Ballabio, Rosilla Gambini e Massimo Bianco racchiude il senso complessivo delle principali attività dell'associazione, incentrate sulla corrente artistica Art Nouveau.
Centro culturale gestito da ITALIA LIBERTY, fruibile tutti i giorni dell'anno, anche di propulsione delle eccellenze milanesi. Spazio Espositivo Italia Liberty si presenta come un luogo duttile e adattabile a diverse finalità: espositive, di progettazione e produzione culturale, di dibattito, di sostegno alla sapienza artigiana e di raccolta della memoria, costantemente divulgata attraverso il sito web: www.italialiberty.it

L’Associazione Italia Liberty nasce dall’ampia e appassionata partecipazione che si è sviluppata attorno a una serie iniziative che, negli ultimi anni, hanno riguardato la diffusione della conoscenza e la tutela del patrimonio Art Nouveau.
Prendendo lo spunto da questa esperienza, un gruppo di appassionati ha dato vita a Italia Liberty, che si propone di promuovere, oltre alle espressioni tipiche dell’Art Nouveau, una generale valorizzazione dei beni di interesse storico, del turismo culturale e tutte le iniziative che nei vari campi (editoria, formazione, ecc..) abbiano al loro centro l’arte e la cultura. Italia Liberty non ha scopo di lucro e vuole essere snodo di un network attorno al quale le persone interessate al patrimonio artistico e culturale, di ogni età e formazione, possano riunirsi per condividere informazioni ed esperienze, dare vita a iniziative, accedere in maniera facilitata  e in più occasioni gratuitamente a eventi (mostre, visite guidate, convegni, workshop , ecc...). L’adesione a Italia Liberty è quindi aperta a tutti gli appassionati ne facciano richiesta.


MOSTRE

1) "Il Liberty. Una finestra sull'architettura"
vernissage 24 maggio

L’associazione ITALIA LIBERTY assieme al team Architettura del 900 in Italia ha pensato nello scenario dell’Arch Week milanese a una mostra fotografica e documentaria “Il Liberty. Una finestra sull’architettura” votata a celebrare l’Art Nouveau.

Il curatore della kermesse, Andrea Speziali propone un percorso di circa venti suggestive fotografie prodotte dal giovane fotografo Luigi Matteoni che evidenziano il panorama dell’architettura Liberty in Italia con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le grandi opere Liberty presenti a Milano.

Tema sul quale è stata fondata l’associazione ente promozione sociale Italia Liberty: Promozione dell'Architettura, le Arti e l'Artigianato in tutte le sue espressioni, la cultura, le tradizioni e, in generale, la protezione e la valorizzazione degli edifici otto-novecenteschi, ma anche proteggere, abbellire, rendere visibile il contesto culturale artistico contemporaneo: letterario, estetico, musicale e promuovere l'inserimento dell'Art Nouveau italiana nel contesto internazionale.

L’occasione di questa rassegna intende essere un punto di incontro temporaneo, di scambio e divulgazione tra gli amanti di questa corrente artistica e della cultura generale. L’esposizione intende, quindi, anche affascinare il fruitore comune di ogni ordine e grado avvicinandolo alla grande bellezza dell’architettura di fine ‘800 e inizio ‘900 in Italia.

Perle Liberty in mostra. Saranno presenti anche i progetti di villini acquerellati e progettati dell’architetto Augusto Cavazzoni.

Con il termine Art Nouveau si intende un vasto movimento artistico che, tra fine Ottocento ed inizi Novecento, interessò soprattutto l’architettura e le arti applicate. Il fenomeno prese nomi diversi a seconda delle nazioni in cui sorse. In Italia ebbe inizialmente il nome di Floreale o Liberty. Nacque dal rifiuto degli stili storici del passato che nell’architettura di quegli anni fornivano gli elementi di morfologia progettuale. Il Liberty cercò invece ispirazione nella natura e nelle forme vegetali, creando uno stile nuovo, totalmente originale rispetto a quelli allora in voga. Caratteri distintivi del Liberty divennero l’accentuato linearismo e l’eleganza decorativa. Adottando le nuove tecniche di produzione industriale, ed i nuovi materiali quali il ferro, il vetro e il cemento, di fatto il Liberty giunse per la prima volta alla definizione di una nuova progettualità: quella progettualità che definiamo industrial design.

Ingresso libero
Spazio espositivo Italia Liberty | via Aosta 17, Milano
Da venerdi 24 a domenica 26 maggio 2019 dalle 15:00 alle 18:30.
Informazioni: M. 334 7746143 | luigimatteoni@italialiberty.it


2) "Sguardi. Il novecento rivisitato nel segno di Elio Pastore" vernissage 6 luglio

In seguito all’inaugurazione dello Spazio Espositivo Italia Liberty, a Milano in via Aosta 17, la location vede una nuova mostra in occasione della manifestazione internazionale Art Nouveau Week incentrata sull'oera dell'artista contemporaneo Elio Pastore.
In occasione di questa manifestazione lo spazio Italia Liberty accoglierà una esposizione personale del maestro intitolata “Sguardi. Il Novecento rivisitato nel segno di Elio Pastore”. Si tratterà di una serie di opere (dipinti a olio, disegni a matita e a carboncino) con ritratti femminili ispirati allo Stile Liberty. Pastore, che ha al suo attivo numerose personali e collettive sia in Italia che all’estero, ha iniziato il suo percorso artistico con l’arte digitale, ma negli anni più recenti si è riavvicinato all’utilizzo di tecniche più classiche, dando vita a opere di grande fascino e suggestione.

Elio Pastore
Laureato in giurisprudenza, per oltre trent’anni si è occupato di grafica e di comunicazione presso una grande azienda. Esordisce nel 1992 con opere di arte digitale e frattale. Successivamente realizza tecniche miste, incisioni laser su alluminio, e disegni e dipinti eseguiti con tecniche classiche. Negli ultimi anni ha realizzato un ciclo di ritratti e figure femminili ad olio e a matita, legati al periodo Liberty e alla Belle Epoque, ed una serie di opere digitali chiamata “Moving people” e dedicata alla spersonalizzazione dell’individuo nel contesto odierno. Espone dal 1994 ed ha al suo attivo oltre 130 mostre fra personali e collettive, in gallerie e centri culturali in Italia e all’estero. Fra queste:

  • International Digital Art Show a New York (2000)
  • Mostra Internazionale "Eredità del simbolismo", Civica Galleria d'Arte Moderna "Bonzagni", Cento, 2007
  • Premio speciale “Arte e tecnologia”, Concorso Internazionale "Italia Arte" 2009 (Villa Gualino, Torino)
  • mostra "Suoni e luci del Piemonte", Opera di Damanhour (Egitto), 2010
  • Mostra “La bellezza dei frattali”, Festival Internazionale della Scienza di Genova, 2012
  • Personale “Perceptions suspendues”, Musée Sellier, Cogolin (Francia), 2015

Una sua opera è stata pubblicata sull’”Enciclopedia Treccani dei ragazzi” e oltre trenta suoi quadri sono già apparsi in copertina su libri, periodici e riviste.

Sue opere sono presenti nei seguenti luoghi:

  • Sala consiliare del Comune di Avigliana (TO)
  • Collezione permanente della Pinacoteca Civica “Francesco Tabusso”, Rubiana (TO)
  • Collezione permanente della Civica Galleria d’Arte moderna “A.Bonzagni” di Cento (FE)
  • Opera di Damanhur (Egitto)
  • Sala Frassati del Santuario di Oropa (BI)
  • Santuario dell’Indiritto di Coazze (TO)
  • Antica Chiesa di S. Giacomo, Biella Piazzo

e in numerose collezioni private.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
3 anni di ITALIA LIBERTY e una mostra a Cervia sul tema

Mucha

Ieri, 21 dicembre 2013 si sono festeggiati i primi tre anni dalla nascita del progetto ITALIA LIBERTY, dove l'autore dell'iniziativa, Andrea Speziali assieme Laura Novak (webmaster dei siti web) e staff, hanno festeggiato con un aperitivo a Riccione.
Nel corso dei festeggiamenti nella giornata del solstizio d'inverno, è stato presentato anche il calendario 2014 con le foto dei quattro vincitori della prima edizione del Concorso Fotografico Italian Liberty: Jonathan Della Giacoma, Andrea Ferrari, Laura Ingrid-Paolucci e Rita Galvano.

Il calendario lo si può reperire al seguente link: http://www.lulu.com/shop/andrea-speziali-and-jonathan-della-giacoma-and-andrea-ferrari-and-laura-ingrid-paolucci/italian-liberty-2014/calendar/product-21358680.html

Sempre in giornata nella città di Cervia, si è inaugurata la mostra

 ''IL NOVECENTO A CERVIA E MILANO MARITTIMA.

Una rassegna di immagini su villini, alberghi, colonie ed espressioni artistiche dal Liberty al Razionalismo esposte al Museo del sale di Cervia''

allestita nei locali del Museo del Sale di Cervia, tutti i giorni dalle ore 15 alle 19, l’esposizione di una rassegna di immagini storiche, che costituisce l’anteprima di una grande mostra che verrà esposta durante la prossima stagione estiva. Il titolo della mostra è IL NOVECENTO A CERVIA E MILANO MARITTIMA. Villini, alberghi, colonie ed espressioni artistiche dal Liberty al Razionalismo.L’iniziativa è promossa dal Gruppo Culturale Civiltà Salinara, dall’Associazione Culturale Casa delle Aie e dal Circolo Pescatori La Pantofla di Cervia, ed è curata da Renato Lombardi.

La mostra dà seguito alle iniziative promosse a partire dal 2012 in occasione del Centenario di Milano Marittima, con una mostra e un libro dedicati alla “città giardino”; dà seguito alla mostra e al catalogo dedicati a “Matteo Focaccia. Eclettico architetto tra Liberty e Razionalismo” e alla ricerca storica e al libro curato da Giancarlo Cerasoli e Brunella Garavini dedicato alla storia delle colonie di Cervia e Milano Marittima tra il 1925 e il 1940.

La rassegna di 15 ingrandimenti fotografici delle dimensioni di cm. 100x70,  in esposizione al Museo del Sale nel periodo delle festività natalizie, è quindi un “assaggio” di quello che si vedrà nella mostra estiva, ma darà modo di ammirare i primi villini liberty di Cervia e di Milano Marittima, i primi alberghi e pensioni (tra questi il Mare e Pineta) le prime colonie con in evidenza la Varese e la Montecatini, vere e proprie “città dei bambini” nella stagione del Razionalismo. Saranno esposti alcuni documenti e stampe d’epoca della fase dello sviluppo del turismo a Cervia e Milano Marittima prima del secondo conflitto mondiale.

L’iniziativa rientra all’interno di un programma più ampio di manifestazioni dedicate al Liberty e al “Razionalismo nell’architettura” della Romagna, promosse o in programma da parte  di enti pubblici, istituzioni culturali e fondazioni bancarie, con mostre, convegni, percorsi guidati. Tra l’altro il 2014 sarà l’anno dedicato alla grande mostra sul Liberty in programma ai Musei San Domenico di Forlì. Le iniziative cervesi vanno considerate come  un contributo per costruire il Parco del Novecento, che coinvolga varie città della Romagna con finalità culturali e turistiche.


(Claudia M.)



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Doppio appuntamento LIBERTY al Palacongressi e Grand Hotel Rimini


Sabato prossimo, 14 dicembre alle ore 17.00, verranno consegnati i riconoscimenti ai vincitori del concorso fotografico “Italian Liberty” organizzato da A.N.D.E.L. (Associazione Nazionale Difesa Edifici Liberty). La giuria ha scelto gli scatti migliori su oltre 1700 fotografie giunte alla segreteria del premio. Tutte le foto saranno in mostra su un maxischermo al plasma nello stand “Italian Liberty” alla fiera “Natale Insieme” allestita nel  Palacongressi di Rimini.

 

Sarà la Sala Tonino Guerra del Grand Hotel Rimini la location dove verranno assegnati i premi del concorso fotografico “Italian Liberty”. La manifestazione, organizzata e promossa dall’Associazione A.N.D.E.L. (Associazione Nazionale Difesa Edifici Liberty, architettura, arti, artigianato), con la Direzione Artistica di Andrea Speziali.

Il Concorso fotografico ha come obiettivo di sollecitare nei giovani e meno giovani  una maggiore consapevolezza verso il patrimonio Liberty, come progetto culturale che in futuro aspira alla pubblicazione di una collana editoriale, suddivisa per regioni.  

Questa prima edizione ha incontrato un successo superiore ad ogni aspettativa, sia per la partecipazione di oltre un centinaio di fotografi, sia per la produzione di 1.170 fotografie, dalle quali si evince la passione e l’interesse per i gioielli dell’Art Nouveau. E’ comunque indubitabile, dalla quantità e qualità del materiale fatografico giunto alla segreteria del Premio, la testimonianza dell’alto gradimento riscosso .dall’iniziativa, non solo tra professionisti, ma anche tra insegnanti ed allievi delle scuole di ogni ordine e grado.

La ri-scoperta di un patrimonio così ricco e straordinario è proprio quanto si aspettava la Presidente Andel,  Valeria Scandellari, contattata da numerosi Architetti e professionisti del Restauro, i quali hanno promesso di inviare il prossimo anno i loro progetti di recupero effettuati nell’ambito di tutto il territorio nazionale.

Sarà quindi fornita, con la collaborazione di tutti gli amanti del Liberty, l’occasione di portare a compimento il censimento del patrimonio Liberty in Italia, del quale si parlava trent’anni or sono, con Rossana Bossaglia e Lara Vinca Masini, auspicando che questo antico progetto possa finalmente vedere la luce,  magari  nella prossima edizione  del  2014. (http://www.italialiberty.it/)

I temi del Primo Concorso Nazionale a cui potevano ispirarsi i concorrenti, erano quattro: l'Architettura, con riferimenti al pregio architettonico e alla particolare rappresentazione d’insieme; i mobili, con peculiare rilievo a stilemi e dettagli decorativi; Arte e Artigianato, ossia, disegni, dipinti, opere materiche, stucchi, e quant’altro. Infine,“Libero Liberty” , un tema di grande suggestione, per libertà interpretativa e specifica attenzione alla creatività individuale.

Sabato 14 dicembre, saranno premiati i primi tre classificati, dal Presidente Andel e di Giuria, Valeria Scandellari, dal Vicepresidente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino Ceciclia Casadei e dal Direttore Artistico Andrea Speziali e, nel corso della cerimonia saranno consegnate le targhe  ai primi classificati e gli  Attestati a tutti i partecipanti.

Il luogo ideale della premiazione  non poteva essere migliore del Grand Hotel Rimini,  una sede prestigiosa, tra le più belle d’Europa, resa leggendaria dai films di Federico Fellini, che ne ricostruiva le magiche atmosfere a Cinecittà, come nel suo Amarcord. 

L’Hotel è di proprietà della famiglia Batani, titolare di Select Hotels Collection, che gentilmente ospita la manifestazione e alla quale vanno i più calorosi ringraziamenti da parte di  tutti, per la sensibilità dimostrata verso l’iniziativa.

L’Hotel è inserito nell’ampio e sontuoso  Parco Fellini,  progettista è l’architetto sudamericano Paolo Somazzi, il quale ha realizzo la grandiosa opera, tra il 1904 e il 1908. Un recente restauro conservativo,  su  precise indicazione della Soprintendenza alle Belle Arti dell’Emilia Romagna, ha restituito all’edificio il suo antico splendore, seguito nei minimi dettagli dalle amorevoli cure del  proprietario e, dal 1994 è divenuto monumento nazionale.

Le foto di tutti i partecipanti saranno visibili in un maxischermo al plasma, collocato nello stand “Italia Liberty”, alla fiera “Natale Insieme”, presso il Palacongressi di Rimini, dal 14 al 15 dicembre, dalle ore 10:00 alle 19:00. Sarà così offerta al pubblico l’occasione per ammirare il cospicuo patrimonio del Liberty Italiano, vi aspettiamo  numerosi per gli auguri di un Buon Natale Liberty!

 

 G. Marchetti


Grand Hotel Rimini*****L

Parco Federico Fellini - 47921 Rimini - Italy
Tel.
+39 0541 56000 - Fax +39 0541 56866

 info@grandhotelrimini.com  www.selecthotels.it



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
A due anni dalla morte di Marco Simoncelli

Graffito di Eron

Cari lettori,

Desidero ricordare con un graffito di Eron la morte di Marco Simoncelli avvenuta due anni fa nel circuito a Sepang.



(A. Speziali)


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 23/10/2013 20.00.14 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: marco simoncelli sepang andrea speziali moto da corsa coriano rimini riccione eron


messaggi trovati: 29 - pagina: 1 - pagina successiva
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277