Ho trovato un Van Gogh. Scoperta una nuova opera del grande maestro olandese 3121 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Ho trovato un Van Gogh. Scoperta una nuova opera del grande maestro olandese

   
   
 
Ho trovato un Van Gogh. Scoperta una nuova opera del grande maestro olandese
pubblicato

Mentre nelle sale italiane è appena uscito Alla Ricerca di Van Gogh, documentario dei registi Yu Haibo e Yu Tianqui Kiki, che racconta la storia dell’industria manifatturiera cinese dedicata alla riproduzione da souvenir dei capolavori della storia dell’arte, anche qualcun altro si è messo sulle tracce del grande maestro. Il Van Gogh Museum ha infatti appena ufficializzato l’attribuzione di una nuova opera, The Hill of Montmartre with Stone Quarry, realizzata da Vincent nel marzo del 1886. Il disegno, conservato nella collezione della olandese Van Vlissingen Art Foundation, nata nel 2008 per promuovere l'arte contemporanea, era rimasto per lungo tempo anonimo. Ma in base alle approfondite ricerche compiute dal Van Gogh Museum, il tema, lo stile, i materiali e la storia porterebbero a una comprovabile paternità. E con questa comparazione, anche The Hill of Montmartre, un'altra opera con soggetto simile e conservata al museo di Amsterdam, potrebbe ritornare nell’ampio corpus del prolifico artista olandese, del quale sono stati rintracciati più di 900 lavori, almeno fino a ora. L’ultima scoperta risale al 2012, si tratta di un ritratto a matita, un profilo di giovane, datato al 1880. 
«I due disegni, il primo realizzato ad Anversa, nel 1886, e l’altro a Parigi, nello studio di Cormon, sono ovviamente della stessa mano. Anche i materiali da disegno utilizzati sono identici e i soggetti possono essere collegati ai dipinti che Van Gogh ha realizzato a Montmartre in primavera e all'inizio dell'estate. All'interno del suo percorso, si tratta di due opere sorprendenti, che illustrano come, nel periodo tra l’inverno e la primavera del 1886, stesse ancora cercando il suo stile», ha spiegato Teio Meedendorp, Senior Researcher al Van Gogh Museum. È stata ricostruita anche parte della storia dell’opera, che fu venduta, nel 1911, da Johanna van Gogh-Bonger, vedova di Theo, al mercante d’arte J. H. de Bois, il quale, a sua volta, la rivendette nel 1917. 
«È fantastico che due nuove opere possano essere definitivamente aggiunte al catalogo di Van Gogh», ha commentato Axel Rüger, direttore del Van Gogh Museum. Entrambe saranno in mostra per "Impressionism & Beyond. A Wonderful Journey”, mostra al museo olandese Singer Laren, con le opere della collezione Van Vlissingen Art Foundation, che aprirà proprio oggi, a questo punto con i migliori auspici. Sicuramente, la campagna di lancio è stata ottima. 

In home: Vincent van Gogh, The Hill of Montmartre, 1886, Van Gogh Museum Amsterdam, Vincent van Gogh Foundation) 
In alto: Vincent van Gogh, The Hill of Montmartre with Stone Quarry, March 1886, collection Van Vlissingen Art Foundation
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

1 commento trovato 

17/04/2019
Teresa, Russia
Quel disegno, copia del famoso dipinto la collina di Montmartre, non ha niente a che fare con la tecnica grafica di van Gogh, si presume che il disegno in questione sia stato eseguito da un impressionista francese di rilevanza.... ci dispiace siamo distanti...

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram