Haroon Mirza contro Louis Vuitton 3161 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Haroon Mirza contro Louis Vuitton

   
   
 
Haroon Mirza contro Louis Vuitton
pubblicato

Sono comparsi in scena a Frieze London: due nuovi lavori, borse e portafogli "imitazioni" di Louis Vuitton, firmati da Haroon Mirza
Ma come? Un altro artista si mette a copiare la moda? No, è il contrario, di nuovo. Secondo Mirza, infatti, Vuitton avrebbe operato una "palese appropriazione" delle sue sculture a energia solare per le sue vetrine.
Mirza afferma che ci sono quattro elementi "cardine” delle sue installazioni di cui la maison Vuitton si è appropriata: pannelli solari in forme geometriche che alimentano componenti elettrici, LED o giradischi, con oggetti trovati che ruotano su di essi e cavi elettrici esposti. "Sono lusingato, perché è bello vedere il proprio lavoro "avere un impatto”, ma allo stesso tempo è un completo sfruttamento", dice Mirza.
L'artista ha pensato così di "aprire un dialogo" con il marchio di moda realizzando opere che utilizzano borse "ispirate" ai famosi accessori monogrammati di Louis Vuitton, ma da Louis Vuitton non è ancora arrivato nessun commento.
Mentre Mirza continua: "Come può LVMH essere così impegnato nella collaborazione con gli artisti, collezionare opere, e poi fare qualcosa che è palesemente appropriazione?" 
Per ora i due pezzi, esposti da Lisson, sono stati venduti: uno è intitolato Counterfeiting the counter fitters (2018), e consiste in una borsa che gira su un giradischi alimentato da pannelli solari fissati al muro (45mila sterline). L'altro, Point of Sale (2018), presenta un portafoglio posizionato sopra un pannello solare rotante: 22mila sterline, venduto da François Ghebaly.
In attesa di sviluppi. Ovvero fruttuose collaborazioni, o cause belle e buone.




 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

1 commento trovato 

08/10/2018
Francesco Angelo Brero, Verduno
La moda è un cappello che arriva sempre tardi e ha pochissimo da dire; così pare.
Buongiorno


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram