I primi 40 anni della Galleria van der Koelen 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

I primi 40 anni della Galleria van der Koelen

   
   
 
I primi 40 anni della Galleria van der Koelen
pubblicato

29. La Galleria Dorothea van der Koelen 
Calle Calegheri
San Marco, 2566
T. +39 041 5207 415
galerie.vanderkoelen.de 

Was. Is. Will Be. 40 Years Of Gallery
Group Show
07.05 > 24.11.2019 

at Chiesa di San Samuele, Campo San Samuele 

Illumination. Way to Eureka
Lore Bert
07.05 > 24.11.2019 


L’edizione speciale della mappa Venezia Art to Date, ideata e curata da Untitled Association in occasione della 58a Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo "May You Live in Interesting Times", ci accompagna tra gli appuntamenti da non perdere del panorama artistico contemporaneo che animeranno le strade della città da qui a novembre. 
Protagonista assoluta della giornata di oggi è Dorothea van der Koelen, gallerista, editrice e storica dell’arte, la cui galleria giunge quest’anno al suo quarantesimo compleanno. I festeggiamenti si svolgeranno in una serie di manifestazioni iniziate proprio qualche giorno fa nella città lagunare, dove Van der Koelen ha presentato ben due progetti: la mostra "Was. Is. Will Be. 40 Years Of Gallery" negli spazi della venue veneziana La Galleria e "Lore Bert – Illumination. Way to Eureka" nella Chiesa di San Samuele.

Era il 1979 e Dorothea Van der Koelen aveva appena diciannove anni quando aprì la sua galleria a Magonza. Con un modesto capitale a disposizione, la giovane donna desiderava già imporre la propria personalità all’interno del panorama artistico dell’epoca, attitudine che l’ha presto condotta sulla strada del successo. Nei successivi quarant’anni, infatti, la lungimirante gallerista tedesca diventa l’autrice di una serie di progetti che, uno dopo l’altro, costituiranno i tasselli di una brillante carriera: è proprio la celebrazione di questo percorso esemplare a dare vita al nucleo dell’esibizione "Was. Is. Will Be", il cui spirito ingloba la gioia più autentica per i successi del passato (Was) e, al tempo stesso, guarda oltre l’orizzonte, verso il futuro (Will Be), in una febbrile tensione verso terreni inesplorati. La Galleria espone per l’occasione opere di artisti internazionali quali Daniel Buren, Joseph Kosuth, François Morellet, Fabrizio Plessi, Arne Quinze, Turi Simeti, Günther Uecker e Lore Bert, a cui è dedicata la mostra ospitata all’interno della Chiesa di San Samuele, "Illumination. Way to Eureka". L’artista tedesca, che durante un evento collaterale della Biennale veneziana del 2013 fu accolta con entusiasmo, ritorna, infatti, a stupire il pubblico della città lagunare con una nuova installazione di grandi dimensioni fatto di carta e vetro dicroico. Essa si sviluppa in due colonne di vetro trasparente e risplendente che si allungano verso l’alto per oltre cinque metri e poggiano su una distesa di migliaia di carte piegate. Il visitatore che osserva l’installazione è così invitato ad assumere le prospettive più diverse, scoprendo gradualmente le infinite trasformazioni della luce e dei colori nei riflessi del vetro dicroico sulla struttura stessa delle colonne, così come nello spazio circostante. L’opera, che si presenta come un chiaro omaggio al Profeta San Samuele, l’illuminato, è poi affiancata da grandi quadri-oggetto i quali, attraverso i colori e gli ori delle strutture, guardano alla città di Venezia e alle sue meravigliose architetture.

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram