Pippo Lionni - Confrontations 3075 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/09/2018
La fantascienza è adesso. Ancora pochi giorni per partecipare al bando di Festival Robotics
20/09/2018
Ikebana con Malevic. I vasi e le lampade suprematiste dello studio di design NOOM
20/09/2018
Addio alla regina dell’editoria Inge Feltrinelli
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CARTAVETRA - LUOGO DELLE ARTI ​ Via Maggio 64r Firenze 50125

Firenze - dal 14 settembre al 3 novembre 2018

Pippo Lionni - Confrontations

Pippo Lionni - Confrontations

 [Vedi la foto originale]
CARTAVETRA - LUOGO DELLE ARTI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Maggio 64r (50125)
contact@cartavetra.org
www.cartavetra.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Confrontations, personale dell'artista Pippo Lionni. Per la prima volta a Firenze, in mostra circa dieci opere di grande formato, realizzate con grandi campiture di colore.
orario: Dal martedì al sabato: 15,30–19,30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 14 settembre 2018. ore 18,30
autori: Pippo Lionni
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Pippo Lionni è nato a New York, vive e lavora tra Parigi, il Chianti e la Svezia. Il suo background multiculturale e la sua formazione multidisciplinare si traducono in una varietà di attività e di forme espressive, come pittura, installazioni su grandi pareti, animazioni, grafica e design.
I lavori che presentiamo nella mostra CONFRONTATIONS, sono prevalentemente bianchi e neri, di grandi dimensioni, con geometrie asimmetriche.i segni sono rigorosamente di colore nero, intenso, con larghi spazi bianchi che ne decidono il ritmo, che creano uno spazio dove l’immaginazione esplode, si muove,crea una pausa. 
Un insieme di segni che nascono dall’accostamento tra arte e musica, tra l’artista che affronta lo spazio bianco della tela e il musicista che con le sue note riempie lo spazio della scena. Pippo Lionni cattura la musica e la trasforma in segno. Ritmo puro, dirompente, che attraversa l’opera, che incanta e cattura lo sguardo, portando lo spettatore a seguire fluidamente il segno in una musica interiore. 

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram