Meccaniche della Meraviglia 13 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/04/2019
Gli studenti RUFA supporteranno l'organizzazione del concerto del Primo Maggio, a Roma
25/04/2019
In Egitto è stata scoperta una necropoli con 35 mummie
23/04/2019
121 disegni di Andy Warhol saranno esposti per la prima volta a New York
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SEDI VARIE ​ Brescia 25123

Brescia - dal 16 marzo al 16 aprile 2019

Meccaniche della Meraviglia 13

Meccaniche della Meraviglia 13

 [Vedi la foto originale]
SEDI VARIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
(25123)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La manifestazione, rivolta alla riscoperta, attraverso installazioni artistiche sito-specifiche, di monumenti ed edifici architettonici del territorio, si articola nella città di Brescia, andando ad aprire spazi solitamente non accessibili e non conosciuti al grande pubblico: la Chiesa di San Giacomo al Mella in via Milano, Palazzo Monti in Piazza Tebaldo Brusato, Spazio contemporanea in Corsetto Sant’Agata, Bunker in Via Odorici, MO.CA in Piazza Sant’ Alessandro
biglietti: free admittance
vernissage: 16 marzo 2019. ore 15
autori: Junko Imada, Silvia Inselvini, Davide Mancini Zanchi, Francesca Pasquali, Rosie Reed, Laura Renna, Antonio Scaccabarozzi, Finbar Ward, He Wei
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dal 16 marzo 2019

Per il terzo anno, Meccaniche della Meraviglia, manifestazione culturale con la regia di Albano Morandi e in collaborazione con la Galleria AplusB di Dario Bonetta, Stelva Artist in Residence, programma di residence per artisti che si svolge tra Italia e Svizzera curato da Gianvirgilio Cugini, Palazzo Monti di Edoardo Monti, la Galleria Marignana Arte di Venezia, Acme Art Lab (collettivo che vede riunite le giovanissime curatrici Alessia Belotti, Melania Raimondi, Camilla Remondina) e Ilaria Bignotti, rivolta alla riscoperta, attraverso installazioni artistiche sito-specifiche, di monumenti ed edifici architettonici del territorio, si articola nella città di Brescia, andando ad aprire spazi solitamente non accessibili e non conosciuti al grande pubblico:

la Chiesa di San Giacomo al Mella in via Milano,

Palazzo Monti in Piazza Tebaldo Brusato,

Spazio contemporanea in Corsetto Sant’Agata,

Bunker in Via Odorici,

MO.CA in Piazza Sant’ Alessandro.

Il progetto quest’anno coinvolge artisti internazionali, dall’Inghilterra al Giappone: Finbar Ward e Rosie Reed (rispettivamente nati nel 1990 e nel 1991, Londra), Davide Mancini Zanchi (1986, Urbino), Silvia Inselvini (1987, Brescia), Laura Renna (1971, San Pietro Vernotico, Brindisi), Francesca Pasquali (1980, Bologna), Junko Imada (1971, Kamamoto, Giappone), He Wei (1987 provincia di Anhui, Cina); e un artista storico, scomparso nel 2008 e appartenente alla ricerca pittorica concettuale degli anni Settanta, Antonio Scaccabarozzi (Merate, 1936 – Santa Maria Hoé, 2008).

Le loro indagini, unite dal filo rosso della messa in crisi radicale dei linguaggi artistici tradizionali e dalla decontestualizzazione e processualità che trasformano sia i materiali selezionati che gli ambienti espositivi, offrendo opere critiche e intermediali, sanno intervenire nello spazio interpretandolo con potente empatia, affascinante poesia, intenso rigore che risponde a coerenza e interdisciplinarietà di linguaggio.

Il percorso coinvolgerà quindi i visitatori in un viaggio inedito e coinvolgente che, estendendosi nell’arco dell’intera giornata di Sabato 16 marzo, prenderà le mosse dalla Chiesa di San Giacomo in via Milano, per svolgersi lungo le tappe cittadine di Palazzo Monti, Spazio contemporanea e del Bunker di Via Odorici, e concludersi nella cornice del MO.CA, promotore e organizzatore dell’evento con il Comune di Brescia.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram