Damiano Andreotti / Fabio Ballario - Ri-tratti 3076 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/07/2019
Il viaggio dentro e fuori di te, per il prossimo manifesto di Flashback Opera Viva a Torino
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA SILVY BASSANESE ​ Via Galileo Galilei 45 Biella 13900

Biella - dal 13 aprile al 12 luglio 2019

Damiano Andreotti / Fabio Ballario - Ri-tratti

Damiano Andreotti / Fabio Ballario - Ri-tratti
GALLERIA SILVY BASSANESE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Galileo Galilei 45 (13900)
+39015355414 , +39 015355414 (fax)
silvy.bassanese@libero.it
www.silvybassanese.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le opere di Damiano Andreotti descrivono un universo in bianco e nero fatto di sguardi. Le opere di Fabio Ballario raccontano i diversi stati d’animo delle figure rappresentate, giocando con le tonalità dei colori, la stesura degli stessi e la gestualità del segno.
orario: da martedi a venerdi 16:30 - 19:00
sabato, domenica e festivi su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 aprile 2019. ore 18:00
autori: Damiano Andeotti, Fabio Ballario
genere: fotografia, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Sabato 13 Aprile alle ore 18 la galleria Silvy Bassanese Arte Contemporanea prosegue la stagione espositiva con la mostra RI-TRATTI, dedicata a due giovani e apprezzati autori Italiani Damiano Andreotti e Fabio Ballario.
L’esposizione, nata da un progetto di Silvy Bassanese, si concentra sul ritratto contemporaneo sul quale i due artisti si confrontano in forme diverse, si tratta infatti di un linguaggio fotografico e di uno pittorico.
Le opere di Damiano Andreotti descrivono un universo in bianco e nero fatto di sguardi in quanto il suo percorso di ricerca è l’elemento umano come unico protagonista, un viaggio alla scoperta delle persone che ha radici profonde e che vede, nel volto, il riflesso dell’anima.
Le opere di Fabio Ballario raccontano i diversi stati d’animo delle figure rappresentate, giocando con le tonalità dei colori, la stesura degli stessi e la gestualità del segno. Spesso queste figure, assumono un aspetto talmente realistico da risultare, alla fine, quasi irreali.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram