Banksy va in albergo 3015 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
17/05/2019
Sull'isola greca di Delo sbarcano le opere di Antony Gormley
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Banksy va in albergo

   
   
 
Banksy va in albergo
pubblicato

Non solo il "suo” Walled Off a Betlemme, stavolta Banksy si vede in maniera permanente al Palms di Las Vegas, che recentemente ha svelato la "suite”, che poi è una vera e propria villa, firmata da Damien Hirst, la camera da letto più costosa del mondo.
Ma i fratelli Frank e Lorenzo Fertitta, fino a ieri avevano ancora un'acquisizione da rivelare: il fulcro del ristorante dell’hotel, che ha come tema la street art, ospita Smiley Coppers Panel I, un lavoro in vernice spray del 2002 dell’artista più misterioso di sempre. Questo sarà il primo lavoro di Banksy installato permanentemente a Las Vegas.
L'opera - che raffigura due poliziotti armati di fucile con faccine gialle come teste – è stata venduta da Phillips Hong Kong lo scorso novembre (per 3 milioni, pare, anche se la cifra non è stata rivelata).
Insieme a lui, nel Greene St. Kitchen, anche i graffitisti Kenny Scharf, Cleon Peterson e Vhils. Green Street, negli ultimi decenni a New York, è stata infatti il fulcro dei graffitisti e di alcune gallerie che da lì hanno costruito la propria storia: 112 Greene Street negli anni '70, Metro Pictures negli anni '80 e David Zwirner negli anni '90.

Fonte: Artsy


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram