Keith Haring e i linguaggi sub-urbani 3095 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ASSOCIAZIONE CULTURALE PIAZZA DANTE ​ Piazza Dante 2 Giulianova 64021

Giulianova (TE) - dal 10 al 25 luglio 2010

Keith Haring e i linguaggi sub-urbani

Keith Haring e i linguaggi sub-urbani

 [Vedi la foto originale]
ASSOCIAZIONE CULTURALE PIAZZA DANTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Dante 2 (64021)
+39 3476366567 , +39 0858008731 (fax), +39 3490500559
info@piazzadante.net
www.piazzadante.net
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Opere in esposizione, concerti proiezioni e perfomance per celebrare il re dei graffiti ed il suo “mondo”.
orario: dalle 19.00 alle 24.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 10 luglio 2010. ore 21.30
autori: Keith Haring
patrocini: dalla Regione Abruzzo, dal Comune di Giulianova, in collaborazione con il “Cocalo’s Club”.
note: Organizzazione: Associazione Culturale “Piazza Dante”
genere: arte contemporanea, serata - evento, personale
email: ufficiostampa@cocalosclub.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
“Keith Haring e i linguaggi sub-urbani” a Giulianova l’enfant terrible torna a far “sparlare” di sé

A vent'anni dalla scomparsa dell'artista statunitense, l’Associazione Culturale Piazza Dante, sabato 10 luglio a partire dalle ore 21.30, lo ricorda con una serata fitta di eventi. Opere in esposizione, concerti proiezioni e perfomance per celebrare il re dei graffiti ed il suo “mondo”. La mostra-evento, che si terrà in Piazza Danta a Giulianova (TE), è stata patrocinata dalla Regione Abruzzo, dal Comune di Giulianova, in collaborazione con il “Cocalo’s Club”.

Venti anni fa moriva il re dei graffiti che amava Matisse, Picasso, Duffet, enfant terrible della scena artistica americana che negli anni Ottanta ricoprì la città di New York di disegni sgargianti, espressione della più immediata ribellione metropolitana, che ben rappresentano il punto di incontro tra arte colta e linguaggi sub-urbani.

Oggi a vent’anni dalla sua scomparsa, l’Associazione Culturale Piazza Dante, lo ricorda con “Keith Haring e i linguaggi sub-urbani”, la mostra evento, che conterrà al sua interno 15 opere provenienti direttamente dalla Collezione Rosini-Gutman. Pezzi unici e grafiche rappresentative, con le quali l’Associazione Culturale “Piazza Dante” vuol rendere omaggio al genio dell’Artista. I lavori in mostra rappresentano il coloratissimo, primitivo e simbolico universo visivo dell’artista che, impegnato anche socialmente, rifletté con la sua poetica lo spirito della generazione pop e della cultura urbana della New York anni ’80. Ma non solo: l’obiettivo è quello di ricreare all’interno di Piazza Dante a Giulianova (TE) il “nuovo mondo” cosmopolita e newyorkese, di Keith Haring. Tutto in una notte.

Concerti, proiezioni e perfomance per celebrare i linguaggi Sub-Urbani ed il suo autore. Una fitta serata di eventi Street in un happening che infrange i confini di gallerie, rassegne e musei, in perfetta corrispondenza con il vociferare eterogeneo, di una delle pagine più affascinanti della Storia dell’Arte.

La "soundtrack" ideale per osservare e ricordare i lavori di Haring, non è soltanto il "wild side" cantato da Lou Reed o le graffianti e cupe atmosfere dei Velvet Underground, ma, soprattutto, una
densa moltitudine di linguaggi “sub-urbani” quali la musica Dance, la Street Art e la Break-dance che, proprio nell’epoca di più intensa attività dell’artista, stavano conoscendo nuove forme
stilistiche e trovando una propria identità. Per proporre una serata indimenticabile, interamente dedicata alla Club Culture newyorchese di quegli anni, sabato 10 Luglio alle ore 22.00, la Rapid Soul Moves, famosa crew di breakers più volte premiata in festival internazionali, e i writers Alessio Rota e Stefano Minelli, che dipingeranno un vecchio Maggiolino in estemporanea, saranno i suggestivi protagonisti di questo happening a ritmo di Dance e Hip Pop suonate da Dj Stone e rigorosamente e "filologicamente" dedicate al sound dell’epoca.

“Haring non ha mai smesso di credere che l'arte fosse capace di trasformare il mondo, poiché le attribuiva un'influenza positiva sugli uomini”. L’Associazione culturale Piazza Dante che da anni opera per la diffusione dell’Arte creando circuiti e occasioni uniche di approfondimento e conoscenza, dopo Modigliani, incontra l’esperienza artistica di Keith Haring, stessa ottica, stessa visione che cambia e spesso sovverte l’ordine generale e la concezione delle realtà socio-culturali
che oggi, spesso sommerse, meglio ci rappresentano.

Presenzieranno alla mostra- evento, l’Assessore alla Cultura della Regione Abruzzo, Mauro Di Dalmazio, il Sindaco del comune di Giulianova, Francesco Mastromauro e l’Assessore alla Cultura del comune di Giulianova, Luciano Crescentini.

 
trovamostre
@exibart on instagram